Breaking News:
  • Registrati

Scienzaonline

Home Astronomia Esplorazione dello Spazio #PlutoFlyBy: la sonda New Horizons ha raggiunto Plutone

#PlutoFlyBy: la sonda New Horizons ha raggiunto Plutone

(0 voti, media 0 di 5)

Missione compiuta, ancora una volta: un’altra impresa spaziale è entrata nella storia.
Alle 13.49 italiane, la sonda New Horizons della Nasa ha raggiunto Plutone, ai confini del Sistema Solare, passando a 12.500 chilometri dalla superficie del pianeta nano. L'evento storico nell'esplorazione spaziale è stato salutato da un lungo applauso nel centro di controllo della Nasa.

 

Il viaggio di New Horizons

Il fatidico e attesissimo appuntamento con Plutone è arrivato dopo 9 anni e mezzo di viaggio: la piccola sonda della Nasa (con la taglia di una lavatrice) ha sfiorato il pianeta nano da una distanza di appena 12.500 chilometri dopo aver viaggiato per tutti questi anni alla fantastica velocità di 83.600 chilometri orari; un record che l’ha reso il veicolo spaziale più veloce della storia.

Plutone: da “pianeta” a “pianeta nano”
New Horizons ha iniziato la sua avventura il 19 gennaio 2006 da Cape Canaveral, a bordo di un vettore Atlas V: l’obiettivo era Plutone, ultimo pianeta del sistema solare. Nell’estate dello stesso anno, però, l’Unione astronomica internazionale riunita a Praga approvava una nuova classificazione dei pianeti e Plutone veniva declassato a «pianeta nano». Ma non per questo diventava meno importante, perché comunque è il più grande rappresentante di una nuova famiglia. Inoltre è collocato nella fascia oggi per certi aspetti più interessante del Sistema solare, cioè quella di confine. Questa zona battezzata «fascia di Kuiper», dall’astronomo che la scoprì, è popolata da corpi ghiacciati di varie dimensioni (si parla di milioni). Qui New Horizons porterà il suo e nostro occhio rivelandoci un altro mondo che sarà certamente ricco di sorprese.

Un “pianeta nano” particolare
Un elemento di grande rilievo di Plutone è rappresentato dal fatto che con la sua luna Caronte costituisce un sistema binario in quanto i due corpi, benché posti ad una distanza di 19.636 km, girano intorno ad un punto di gravità comune.
Mentre New Horizons era in viaggio, venivano individuate altre quattro lune di Plutone: oltre al già citato Caronte, il pianeta nano annovera Stige, Idra, Cerbero e Notte, i cui nomi, in omaggio al signore dell'Ade, sono appunto connessi al mondo dell'oltretomba.

Ora che succede?
Se tutto andrà bene lo sapremo solo 13 ore dopo, quando la sonda - prima troppo impegnata a scattare immagini e a memorizzarle - comunicherà di nuovo con la base. Una comunicazione tra New Horizons e la Terra impiega 4 ore 25 minuti, tanto è il tempo impiegato dai segnali per arrivare sul nostro pianeta, distante 4,77 miliardi di chilometri da Plutone.


 

Non hai i permessi per commentare

VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

LAVORI IN CORSO

LAVORI IN CORSO - Nuovo sistema di gestione in collaudo
VI PREGHIAMO DI SCUSARCI PER I DISAGI
STIAMO IMPORTANDO IL DATABASE DI
TUTTI GLI ARTICOLI DI SCIENZAONLINE
DAL 2003 AD OGGI

SCIENZAONLINE.COM

  • Ultime News
  • News + lette
Il Grafene, il nano-materiale che migliorerà la nostra vita

Il Grafene, il nano-materiale che...

2010-11-23 00:00:00

Musicolor

Musicolor

2009-02-18 00:00:00

I Della Robbia e la storia della terracotta invetriata

I Della Robbia e la storia della...

2009-03-18 00:00:00

Giovanni Papi - Prata Caelestia

Giovanni Papi - Prata Caelestia

2009-11-17 00:00:00

Autorizzazioni

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew 
Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

 

Hot Topic

Ultimi Commenti

X

.

Pubblica il tuo Articolo

Hai scritto un Articolo scientifico? Inviaci il tuo articolo, verrà valutato e pubblicato se ritenuto valido! Fai conoscere la tua ricerca su Scienzaonline.com!

Ogni mese la nostra rivista è letta da + di 50'000 persone

Information

Information

Ultime News

Redazione

Contatta la Redazione di Scienzaonline.com per informazioni riguardanti la rivista
Pagina Contatti

Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information