Scienzaonline - Ultimi Articoli

World Dream Day 25 settembre Sogni e realtà

World Dream Day 25 settembre Sogni e realtà

25 Settembre 2020

World Dream Day 25 settembre Sogni e realtà – Piero...

Al Museo delle Mura “Narrazioni d’argilla”

Al Museo delle Mura “Narrazioni d’argilla”

25 Settembre 2020

Dal 18 settembre al 15 novembre 2020 le Mura Aureliane...

Covid-19: il 15% delle forme gravi spiegato da anomalie genetiche e immunologiche

Covid-19: il 15% delle forme gravi spiegato da anomalie genetiche e immunologiche

25 Settembre 2020

Anticorpi neutralizzanti contro l’IFN di tipo I sono alla base...

Ricerca di Greenpeace: dagli allevamenti intensivi il 17% delle emissioni Ue di gas serra, più delle automobili

Ricerca di Greenpeace: dagli allevamenti intensivi il 17% delle emissioni Ue di gas serra, più delle automobili

25 Settembre 2020

Le emissioni di gas serra degli allevamenti intensivi rappresentano il...

Alimenti e COVID-19: strategie preventive e di supporto alle terapie

Alimenti e COVID-19: strategie preventive e di supporto alle terapie

25 Settembre 2020

Il team di studiosi del Dipartimento di Chimica e tecnologie...

Covid-19, il ruolo cruciale degli interferoni nell'immunità protettiva dei pazienti

Covid-19, il ruolo cruciale degli interferoni nell'immunità protettiva dei pazienti

25 Settembre 2020

Un consorzio internazionale di ricercatori, coordinati dal National Institute of...

I 10 passi per far entrare la natura nelle scuole

I 10 passi per far entrare la natura nelle scuole

23 Settembre 2020

Sono stati i Panda Club della Romanina, periferia della capitale,...

Ricostruiti i primi mesi di vita dell’epidemia Covid-19

Ricostruiti i primi mesi di vita dell’epidemia Covid-19

23 Settembre 2020

In pubblicazione sul Journal of Medical Virology, uno studio condotto...

Mercoledì, 06 Novembre 2019
Mercoledì, 06 Novembre 2019 16:47

Adolescenti in fumo


Quasi 1 milione e 100 mila studenti italiani 15-19enni hanno fumato nel 2018, secondo lo studio nazionale ESPAD®Italia condotto dall’Istituto di fisiologia clinica del Cnr. Il consumo inizia generalmente in età adolescenziale: quasi in 100 mila hanno provato il fumo prima dei 12 anni. Elemento positivo è la minor facilità dichiarata dai ragazzi nel reperire le sigarette, frutto delle campagne di dissuasione e prevenzione. Tuttavia, mentre continuano a diminuire le prevalenze di fumo di sigaretta, cresce l’attrazione di altri consumi della nicotina, come la sigaretta elettronica e quella senza combustione


ESPAD®Italia, la ricerca sui comportamenti d’uso di alcol, tabacco e sostanze illegali nella popolazione studentesca italiana (15-19 anni), condotta dall’Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ifc), Sezione di epidemiologia e ricerca sui servizi sanitari di Pisa, raccoglie i dati dal 1999, un monitoraggio di quasi 20 anni che consente di valutare le variazioni nel tempo delle abitudini dei ragazzi.

A provare il fumo di sigaretta almeno una volta nella vita sono stati, nel 2018, il 56,9% degli studenti, circa un milione e mezzo, con un andamento in calo costante dal 2000, quando rappresentavano il 67,5%. La prevalenza aumenta con l’età mentre, per quanto riguarda il sesso, dopo i 16 anni le femmine mostrano quote più alte dei coetanei, con una forbice che torna ad ampliarsi nel 2018 (55,9% vs 58,0%) dopo la riduzione registrata nel 2011.Se si guarda il fumo nell’ultimo anno, nell’ultima rilevazione la prevalenza si attesta al 40,8%, ovvero quasi 1 milione e 100 mila studenti, sempre con le femmine generalmente in quote più alte.

Pubblicato in Medicina

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery