Scienceonline - Last News

Fantastic particles and where to find them

Fantastic particles and where to find them

22 Maggio 2020

Mysterious material properties are laying the groundwork for photon-electron channels...

New details regarding the immune response in Covid-19

New details regarding the immune response in Covid-19

22 Maggio 2020

The human immune system is reactive to more than just...

Journey to uncover mysteries of the Pacific Ocean

Journey to uncover mysteries of the Pacific Ocean

22 Maggio 2020

On 14 February, nine National University of Singapore (NUS) researchers...

ALMA Spots Twinkling Heart of Milky Way

ALMA Spots Twinkling Heart of Milky Way

22 Maggio 2020

Astronomers using the Atacama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA) found quasi-periodic...

Children unlikely to be the main drivers of the COVID-19 pandemic

Children unlikely to be the main drivers of the COVID-19 pandemic

22 Maggio 2020

It is highly likely that children can transmit the new...

Expert Comment: Learning loss and implications for Covid-19 and school closures

Expert Comment: Learning loss and implications for Covid-19 and school closures

22 Maggio 2020

The ongoing situation and school closures as result of Covid-19...

Scientists discover more than 200 genetic factors causing heart arrhythmias

Scientists discover more than 200 genetic factors causing heart arrhythmias

22 Maggio 2020

Hundreds of new links have been found between people’s DNA...

Immunity to coronaviruses: what do we know so far?

Immunity to coronaviruses: what do we know so far?

22 Maggio 2020

A new review discusses the findings from over 40 studies...

Il programma scientifico della missione FUTURA di Samantha Cristoforetti è ricco di esperimenti che avranno un ritorno positivo per l'Italia e l'Europa, in termini di conoscenza e di innovazione tecnologica. Tra i nove progetti selezionati e sviluppati dall’Agenzia Spaziale Italiana per @AstroSamantha, uno ha l’obiettivo di approfondire la conoscenza sui meccanismi fisiologici del sonno in microgravità. Proposto dalla Fondazione Don Gnocchi e svolto in collaborazione con l'Istituto Auxologico Italiano, si chiama Wearable Monitoring: proprio nelle scorse settimane l’astronauta ha svolto con successo le prime tre registrazioni notturne previste dal progetto.
In microgravità la qualità del sonno è ridotta e questo può portare ad una diminuzione dell’attenzione e della vigilanza durante la veglia. Tuttavia, precedenti studi indicano che la struttura del sonno e dell’elettroencefalogramma sono normali. L’ipotesi da cui parte l’esperimento è che la ridotta qualità del sonno può dipendere da micro-risvegli autonomici sottocorticali.

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery