Notte europea dei ricercatori 2014: la sostenibilità è il tema di questa edizione In evidenza

Il 26 settembre 2014 la Notte Europea dei Ricercatori vede l’Italia protagonista: il nostro Paese sarà quello con il maggior numero di eventi in programma in tutta Europa. Oltre 300 appuntamenti dedicati al grande pubblico e alle scuole, per promuovere e scoprire la ricerca scientifica italiana e la vita del ricercatore. Durante la conferenza stampa di presentazione, lo scorso 17 settembre, è stato presentato il progetto della Notte Europea dei Ricercatori e le sue finalità: divulgare la scienza al grande pubblico e far conoscere la figura del ricercatore che, con il suo fondamentale lavoro, svolge un ruolo fondamentale nella vita di tutti noi. La conferenza, inoltre, ha aperto una riflessione sull'importanza della scienza applicata e della multidisciplinarietà della ricerca scientifica. In occasione della nona edizione della Notte Europea dei Ricercatori, una new entry spaziale: l’Agenzia Spaziale Italiana, in collaborazione con lo IAPS (Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell’INAF), apre per la prima volta al pubblico la nuova sede di Tor Vergata: il programma è ricco di seminari, laboratori, mostre fotografiche, attività per i bambini e le famiglie.

Dalle 16 fino a mezzanotte ci saranno spettacoli e mostre, e si susseguiranno seminari divulgativi su alcune delle missioni spaziali più recenti e appassionanti: Mars Express, Venus Espress, Rosetta (e il suo imminente arrivo alla cometa), Planck, Pamela, Agile, Fermi, Lares, Gaia e il grande array di telescopi CTA, due tra i più interessanti osservatori del futuro. Moltissime le attività per bambini della durata di circa 20 minuti l’una, a rotazione dalle 16 alle 20: la Giornata dell’Astronauta, alla scoperta di ciò che accade a bordo della Stazione Spaziale Internazionale in una giornata tipica, il Cibo dell’Astronauta, con attività manuali e didattiche in collaborazione con Argotec, e il Grande Gioco dell’Universo, un’avventura a tappe per scoprire tutti i segreti del cosmo e diventare astronomi per un giorno. Numerose anche le attività di laboratorio: i visitatori potranno scoprire come funzionano i rivelatori ad alte energie, quanto è alto il monte più alto del Sistema Solare e quanto sarebbe faticoso raggiungere la sua vetta… in sella ad una bicicletta!

Esperimenti e simulazioni realizzate in collaborazione con la Sezione Italiana della British Interplanetary Society permetteranno di sperimentare il funzionamento di un rover come quelli marziani, la costruzione e il lancio di razzi, mettersi alla prova con simulatori di volo spaziale, per agganciarsi alla Stazione Spaziale, fino a provare un vero e proprio allunaggio con esplorazione del suolo lunare.

 

di Chiara Di Mizio

Ultima modifica il Giovedì, 02 Ottobre 2014 09:58
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery