Arriva ”OpenOffice.org 3.0”

Ruggero Botti 22 Ott 2008
50105 volte

Il 13 ottobre è stata rilasciata ufficialmente la versione 3 della suite open source per ufficio Openoffice.org che si propone come una sempre più valida alternativa gratuita in ogni ambito, dalla casa all'ufficio, dai professionisti alla pubblica amministrazione, alla più conosciuta Microsoft Office.
Sviluppata da un gruppo di volontari internazionali sotto la supervisione della SUN Microsystem
OpenOffice.org 3.0 è composto di 6 moduli che con le loro funzionalità sono adatti a sostituire le rispettive applicazioni Microsoft Office:



1. Writer (elaboratore di testi)
2. Calc (foglio elettronico):
3. Impress (presentazioni)
4. Draw (disegno e grafica)
5. Base (database)
6. Math (formule)
  • il nuovo OpenOffice si presenta con diverse novità e migliorie:
    Supporto per Mac OS X
    OpenOffice.org 3.0 gira in modo nativo in ambiente Mac OS X, senza il bisogno
    di X11, e si comporta come qualsiasi altra applicazione Aqua. Inoltre, supporta il
    VBA e integra la funzione di Solver che sono state escluse dalla versione per Mac
    di MS Office.
  • Supporto di ODF 1.2
    OpenOffice.org 3.0 supporta Open Document Format (ODF) 1.2, l'ultima versione
    del formato standard ISO, che integra un linguaggio per le formule e un modello
    per i metadati basato sugli standard RDF e OWL del W3C. ODF è riconosciuto e
    adottato da un numero crescente di Paesi, e utilizzato da molte aziende per le loro
    applicazioni.
  • Filtro di importazione per Microsoft Office 2007
    in aggiunta all’esistente supporto in lettura e scrittura per il formato binario dei file di Microsoft Office (.doc; .xls, .ppt, etc.), OpenOffice.org 3.0 adesso può anche aprire file creati con Microsoft Office 2007 o Microsoft Office 2008 per Mac OS X(.docx, .xlsx, .pptx, etc.).
  • Grafica dell'interfaccia
    OpenOffice.org 3.0 utilizza icone completamente ridisegnate e un'interfaccia più
    moderna e colorata, che lo rendono più intuitivo e attuale senza tuttavia costringere l'utente ad adattarsi ad una nuova interfaccia come invece è accaduto con  Microsoft Office 2007
  • Schermo di Benvenuto
    Lanciando l'applicazione, l'utente si trova davanti uno schermo di benvenuto con
    cui può scegliere se creare un nuovo documento con uno dei sei moduli o aprire
    un modello o un documento già esistente, o cercare un modello o un'estensione da
    installare.
  • Supporto XML e filtri XSLT
    OpenOffice.org supporta le note, i valori dei campi e le intestazioni superiori a sei
    per l'esportazione verso XHTML, e permette anche a Internet Explorer di leggere
    i documenti grazie alla modifica dell'estensione in .html. In futuro, sarà possibile
    aggiornare i filtri XSLT con un'estensione, in modo da sganciare l'operazione
    dalla data di rilascio delle nuove versioni di OOo.


Esaminando in dettaglio le singole applicazioni possiamo notare :
WRITER (ELABORATORE DI TESTI) un nuovo controllo a scorrimento, posto in basso a destra nella schermata, che permette di passare dalla visualizzazione di una porzione di pagina a quella di più pagine affiancate e sovrapposte (a seconda del numero di pagine visualizzate), mantenendo le funzioni di redazione e modifica del testo..
La nuova funzionalità di gestione delle note visualizza la nota sul margine del documento, con un colore diverso per ciascun autore, in modo tale da renderne molto più facile la creazione, la lettura e la modifica.

 

CALC (FOGLIO ELETTRONICO) è ora presente un modulo "solver" che permette di risolvere i problemi in cui il valore ottimale di una cella del foglio elettronico deve essere calcolato in base a vincoli definiti da altre celle. Il modulo è interessante per gli utenti Mac, visto che MS Office 2008 per Mac OS X non offre più questa funzionalità.
Una nuova funzionalità che permette la collaborazione tra diversi utenti sullo stesso foglio elettronico, attraverso una condivisione che consente di aggiungere dati che il proprietario del documento può integrare con pochi clic. La nuova funzionalità permette inoltre di evitare i conflitti sulle modifiche. Il modulo per la grafica business permette di creare barre di errore personalizzate basate su serie fornite dalle celle del foglio elettronico, equazioni di regressione e coefficienti di correlazione. Calc è in grado di gestire una quantità di dati largamente superiore rispetto al passato grazie al supporto di 1024 colonne per foglio, pari al quadruplo rispetto alle precedenti 256.

IMPRESS (PRESENTAZIONI)
Un menù a tendina permette di scegliere il numero delle slide da stampare con un certo layout, il formato e l'orientamento della carta.
OpenOffice.org 3.0 supporta il doppio schermo, per consentire a chi presenta di avere sotto controllo la slide successiva, il flusso della presentazione, il contenuto  delle note e la durata della presentazione grazie all'estensione Presenter Console.
Ora Impress permette l'inserimento e la modifica delle tabelle direttamente nelle presentazioni, in modo nativo e non più come oggetti Calc "embedded". Per sfruttare questa funzionalità nel modo migliore, ci sono alcuni modelli con tabelle colorate che permettono di rendere più accattivante la presentazione.

DRAW (DISEGNO E GRAFICA) aumento delle dimensioni del foglio fino a nove metri quadrati (300cm x 300cm).

OpenOffice.org 3.0 migliora anche il supporto delle estensioni, che offrono alcune funzioni completamente nuove come il supporto multilingue, la reportistica per le aziende, la riduzione delle dimensioni delle presentazioni (comprese quelle di MS Office, di dimensioni megalitiche, sulle quali lo stesso MS Office permette di intervenire solo manualmente), lo schermo per il presentatore, e infine la modifica dei file PDF e la gestione del PDF ibrido, ovvero un file PDF che OpenOffice.org gestisce come un normale file ODF modificabile.
OpenOffice.org permette di sviluppare estensioni che aggiungono funzionalità alla suite, senza aumentare le dimensioni del programma per gli utenti che non hanno bisogno di esse. L'architettura viene utilizzata per aggiungere dizionari ortografici, funzioni specifiche, modelli per uno o tutti i moduli, e permette l'installazione con un semplicissimo doppio clic sul file dell'estensione.

Con questa nuova versione OpenOffice.org dimostra  come il software gratuito ed open source possa raggiungere livelli qualitativi e funzionali di un livello pari a quello offerto dai prodotti commerciali.

Download
OpenOffice.org 3.0 in italiano: http://it.openoffice.org/download/
Modelli in Italiano: http://wiki.services.openoffice.org/wiki/Modelli
OpenOffice.org nelle altre lingue: http://download.openoffice.org
Estensioni per OOo: http://extensions.services.openoffice.org

Ruggero Botti

Ultima modifica il Mercoledì, 09 Settembre 2009 10:26
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery