AstroSamantha, prima videoconferenza dalla Stazione Spaziale Internazionale In evidenza

Sorridente, perfettamente a suo agio in assenza di gravità e felicemente fluttuante nella Stazione Spaziale Internazionale: Samantha Cristoforetti è apparsa così oggi durante la videoconferenza di venti minuti dalla ISS. “Vedere l’Italia dallo Spazio è stata un’emozione intensa: è il mio Paese, è proprio bello”. AstroSamantha ha descritto con queste parole le emozioni che sta provando a bordo della Stazione Spaziale Internazionale nel corso della prima inflight call, interamente dedicata ai media italiani, che si è tenuta oggi presso la sede dell’ASI a Roma.

L’astronauta dell’ESA e capitano dell’Aeronautica Militare ha detto che al momento non ha nostalgia di casa e della Terra perché prevale l’entusiasmo: “Ho sensazioni sempre belle e soprattutto un intenso ritmo di lavoro perché un momento fai scienza, un altro momento fai manutenzione”.

“Quando sogni da ragazzina e immagini lo spazio, immagini cose folli, invece - ha continuato Samantha - qui c'è anche molta quotidianità, molta routine e soprattutto mi interessa imparare ogni giorno qualcosa, diventare ogni giorno più esperta, sentirmi a casa mia, essere più rapida ed efficiente” .

Quando le è stato chiesto di scegliere il momento più emozionante, l’astronauta italiana ha risposto di avere “difficoltà a scegliere a sottolineare quale sia stato il momento più felice dal giorno del lancio”, che comunque rappresenta “una giornata assolutamente particolare: quando sono salita sulla scaletta che mi ha portato alla rampa di lancio, dento la Soyuz, in quel momento il vento portava il vapore dei motori su di noi, vedevamo a intermittenza i nostri parenti, le persone che hanno assistito al lancio. È stato come se la Terra ci stesse salutando. Poi è stato tutto un continuo di sensazioni incredibili: la mia prima alba nello spazio, l’immagine incredibile della prima volta che ho visto la Stazione spaziale. Eravamo nella Soyuz a circa 30-40 metri dalla ISS ed è stato un momento particolare, di transizione perché il Sole stava per scomparire”.

È possibile scaricare e rivedere tutta la videoconferenza al link www.asitv.it/media/download

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery