Ultimi Articoli

Il fallimento di molte aziende nel passaggio all'olio di palma sostenibile
17 Gennaio 2020

Alla vigilia del World Economic Forum di Davos, l’incontro annuale...

Infarto del miocardio: un batterio intestinale ne favorisce l’insorgenza
13 Gennaio 2020

Un nuovo studio tutto italiano ha dimostrato per la prima...

Vita, difesa e rigenerazione nelle ascidie
10 Gennaio 2020

Le ascidie sono una classe piena di sorprese da scoprire....

Tra 25-30 anni il ghiacciaio della Marmolada non ci sarà più
08 Gennaio 2020

Dal 2004 al 2015 ha subito una riduzione di volume...

Oltre un miliardo di animali uccisi dalle fiamme in Australia
07 Gennaio 2020

Arriva un nuovo terribile aggiornamento dalla situazione incendi in Australia....

Aterosclerosi, scoperta la molecola in grado di frenare la malattia
27 Novembre 2019

Individuati possibili futuri farmaci in grado di bloccare lo sviluppo...

La grave crisi dei Koala
27 Novembre 2019

Se non verranno fermati la distruzione delle foreste e il...

Una lente per cellulare più potente di un microscopio
27 Novembre 2019

È stata progettata nei laboratori del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione...

Venerdì, 28 Luglio 2017

La depressione è ancora oggi una malattia frequente e debilitante che ha bisogno di strategie terapeutiche più efficaci. L’Organizzazione mondiale della sanità l’ha classificata tra le emergenze sanitarie internazionali.
Uno studio coordinato dalla Sapienza e dall’Istituto Superiore di Sanità ha scoperto il ruolo fondamentale dell’ambiente nel trattamento farmacologico della malattia, dimostrando sul modello murino che l’effetto della terapia può variare a seconda del contesto ambientale in cui essa viene somministrata.
La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Molecular Pshychiatry, è coordinata da Laura Maggi e da Cristina Limatola del Dipartimento di Fisiologia e Farmacologia della Sapienza e da Igor Branchi dell’Istituto superiore di Sanità, in collaborazione con Silvia Alboni dell’Università di Modena e Reggio Emilia (Unimore) e l’Università di Zurigo.
I ricercatori hanno dimostrato che quando il farmaco viene somministrato in un ambiente ricco di stimoli si verifica, a livello cerebrale, un aumento del supporto neurotrofico nell’ippocampo e un effetto di normalizzazione della funzionalità dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene. Al contrario, quando il farmaco viene somministrato in un ambiente stressante si osserva un peggioramento del fenotipo comportamentale, un aumento della plasticità cerebrale e una riduzione della neurogenesi nell’ippocampo.
“La capacità di identificare la qualità dell’ambiente come fattore importante nel dirigere l’effetto di un trattamento antidepressivo - sostiene Laura Maggi - potrebbe rappresentare una svolta importante per il miglioramento della terapia della depressione”.

Pubblicato in Medicina

Medicina

Infarto del miocardio: un batterio intestinale ne favorisce l’insorgenza

Infarto del miocardio: un batterio intestinale ne favorisce l’insorgenza

13 Gennaio 2020

Un nuovo studio tutto italiano ha dimostrato per la prima...

Paleontologia

“Buste” di argilla dall’antica città mesopotamica di Marad tra gli eccezionali ritrovamenti della missione archeologica dell’Università di Pisa in Iraq

“Buste” di argilla dall’antica città mesopotamica di Marad tra gli eccezionali ritrovamenti della missione archeologica dell’Università di Pisa in Iraq

25 Novembre 2019

Portati alla luce centinaia di testi cuneiformi databili all'inizio del II millennio a.C., di...

Geografia e Storia

La terra brucia, roccia più calda e meno stabile

La terra brucia, roccia più calda e meno stabile

18 Novembre 2019

È stato misurato l’attimo esatto in cui scompare il permafrost in una grotta delle...

Astronomia e Spazio

Fotografato il getto relativistico prodotto dalla sorgente GW170817

Fotografato il getto relativistico prodotto dalla sorgente GW170817

22 Febbraio 2019

Un team internazionale di ricercatori ha analizzato dati provenienti da 33...

Scienze Naturali e Ambiente

Il fallimento di molte aziende nel passaggio all'olio di palma sostenibile

Il fallimento di molte aziende nel passaggio all'olio di palma sostenibile

17 Gennaio 2020

Alla vigilia del World Economic Forum di Davos, l’incontro annuale a...

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery