Calamità naturali e coperture assicurative - Il risk management nel governo dei rischi catastrofali

Ufficio Stampa CNR 22 Nov 2013
7474 volte

di Antonio Coviello
Collana SIGEA - Dario Flaccovio Editore
ISBN 978-88-579-0209-8 (Pagg. 304, prezzo euro 25)

Il volume si ispira all’attuale dibattito sulla necessità di intervenire sulla prevenzione e sulla tutela dei danni causati dalle catastrofi naturali. Idealmente strutturato in due parti, nella prima parte del volume viene  trattato il tema della gestione dei rischi catastrofali dal punto di vista teorico, in particolare del ruolo del risk management, che costituisce 'nelle sue tipologie evolute' un esempio di innovazione manageriale relativa alle problematiche della gestione degli eventi avversi di origine (dolosa ed) accidentale, dalle tecniche di prevenzione al trasferimento assicurativo: l’analisi dei rischi è argomento di grande attenzione da parte degli studiosi ed importante attualità in quanto alla base delle decisioni finanziarie (cap.1). Un'operazione sicuramente difficile che costituisce per l’organo di governo pubblico l’elemento qualificante e, in ultima istanza, determinante per garantire un’evoluzione risonante dei rapporti sistemici. Successivamente viene rappresentato lo stato dell’arte circa le calamità naturali dal punto di vista strettamente geologico- ed i danni socio-economici  che essi provocano (cap.2), ipotizzando le possibilità offerte alle amministrazioni locali di destinare le risorse economiche a misure di prevenzione, con effetti di mitigazione delle conseguenze delle calamità naturali su persone, cose ed economie dei territori colpiti. (cap.3). Dopo aver ripercorso l’evoluzione del ruolo dell’assicurazione delle catastrofi naturali in Italia, alla luce dell’esperienza europea, nell’ottica di una “sana e prudente gestione” (cap.4 e 5), viene data rilevanza al ruolo dell’assicuratore pubblico ed alla necessità di un partnerariato pubblico-privato nella copertura dei rischi da calamità naturali (cap.6).

Una volta individuati anche le attività connesse a tali rischi, vengono analizzate, attraverso lo schema interpretativo della filiera strategica, le relazioni tra gli attori che partecipano al relativo processo di governo. Infatti, proprio nella seconda parte del testo -dedicata alle rilevanze empiriche- vengono riportati i contributi di autorevoli esperti del settore, che tracciano un’analisi comparata dei sistemi assicurativi adottati in alcuni paesi europei ed extra europei, sino ad approcciare al ruolo della leva riassicurativa e la copertura parametrica per i costi dell'emergenza.

In tale ottica, il volume approfondisce la natura dei rapporti instaurati nell’ambito della filiera strategica -in termini di competizione o collaborazione- tra gli “attori” del sistema  (Unione Europea ed organismi internazionali, Stato, autorità di settore, compagnie assicuratici, società di riassicurazione, banche, conglomerati finanziari, ecc., sino ad arrivare ai  cittadini), cercando di rendere visibile la prospettiva, oltremodo auspicabile, di un insieme di relazioni integrate, basate su rapporti di fattiva collaborazione, il tutto finalizzato alla creazione sinergica di “valore” percepito dal mercato e dai clienti, in un’ottica customer oriented.

La pubblicazione di Antonio Coviello (che è ricercatore dell’Irat-Cnr e docente di Economia e gestione delle imprese di assicurazione presso la Seconda Università di Napoli) è rafforzata dal coinvolgimento di più esperti in materia che ha consentito una impostazione generale rispettosa di una visione di insieme coerente e consapevole, salvo le diversità dovute alle differenti esperienze formative e professionali degli autori, quali Enrico Bertagna (Lloyd’s of London), Roberto Cannata (Assicurazioni Generali), Carmine D'Antonio (Sapienza), Alberto De Gaetano (resp. attività legislativa ANIA), Giovanni Di Trapani (ricercatore Irat-Cnr), Roberto Manzato (Direttore centrale ANIA), Emanuele Marsiglia (Direttore Generale BancAssurance Popolari), Salvatore Nicosia (Direttore Generale Guy Carpenter), Paolo Panarelli (Direttore Generale Consap), Alfredo Trocciola: (geologo, primo ricercatore Enea, specializzato in rischio ambientale in area urbana,  nel campo dell’impatto dei rischi naturali sui beni culturali e nell’approccio multi-risk nella gestione dello sviluppo sostenibile del territorio). La prefazione è di Gian Vito Graziano (Presidente Cons. Naz. Geologi), mentre la presentazione è affidata a Paolo Garonna (segretario generale FeBAF, Fed. Banche, Ass.ni e Finanza).

http://www.cnr.it/sitocnr/home.html

Ultima modifica il Lunedì, 25 Novembre 2013 22:13
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery