Scienzaonline - Ultimi Articoli

ROMAISON 2020 Roma, una Maison straordinaria: archivi e produzioni dei laboratori di Costume

ROMAISON 2020 Roma, una Maison straordinaria: archivi e produzioni dei laboratori di Costume

24 Novembre 2020

Continua la programmazione digitale della mostra:una vera e propria piattaforma...

Cataratta da Cortisone

Cataratta da Cortisone

24 Novembre 2020

La cataratta è una patologia oculare caratterizzata dall'opacizzazione del cristallino,...

L’anima irrequieta dei pianeti

L’anima irrequieta dei pianeti

23 Novembre 2020

Un gruppo di studiosi del Dipartimento di Ingegneria civile edile...

Nanotecnologie fotoniche per la sensoristica e diagnostica biomedica

Nanotecnologie fotoniche per la sensoristica e diagnostica biomedica

23 Novembre 2020

Ricercatori del gruppo di Nanofotonica dell’Istituto di scienze applicate e...

Il Black Friday è alla porte, ma la natura non è scontata

Il Black Friday è alla porte, ma la natura non è scontata

23 Novembre 2020

Il Black Friday è ormai alle porte ed è facile...

COVID 19 - Uno studio del Politecnico di Milano per capire i segreti delle sequenze virali

COVID 19 - Uno studio del Politecnico di Milano per capire i segreti delle sequenze virali

23 Novembre 2020

Il motore di ricerca ViruSurf svela come cambia il genoma...

Il 21 novembre è la Giornata nazionale degli Alberi

Il 21 novembre è la Giornata nazionale degli Alberi

20 Novembre 2020

Dallo scempio della pineta Le Tore a Sorrento, fermato dai...

Lunedì, 06 Luglio 2015
Lunedì, 06 Luglio 2015 00:00

L’ESA ha un nuovo direttore generale

Staffetta alla direzione generale dell’ESA. Dal primo luglio è il tedesco Johann Dietrich Wörner il nuovo DG dell’Agenzia Spaziale Europea: ha preso il testimone dal francese Jean-Jacques Dordain, che ha ricoperto il ruolo per 12 anni.

Pubblicato in Astronomia

Troverà applicazione in molteplici campi: energia, smart textile, elettronica flessibile, plastiche multifunzionali, batterie agli ioni di litio e ritardo di fiamma

6 Luglio 2015 – L'azienda tecnologica con sede a Lomazzo (Co), che si colloca tra i principali produttori di nanomateriali a base grafene al mondo, ha di recente ottenuto l'approvazione del brevetto per l’invenzione industriale in Italia, con prossima estensione globale, sulla produzione di dispersioni ad alta concentrazione di Grafene G+.

Pubblicato in Tecnologia

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery