Scienzaonline - Ultimi Articoli

Le pupille dei nostri occhi: uno specchio sulla meditazione mindfulness

Le pupille dei nostri occhi: uno specchio sulla meditazione mindfulness

21 Settembre 2020

Pubblicati su Current Biology i risultati di una ricerca condotta...

Scuola: dal WWF una raccolta fondi straordinaria per costruire Aule natura

Scuola: dal WWF una raccolta fondi straordinaria per costruire Aule natura

21 Settembre 2020

Da oggi è attiva la raccolta fondi straordinaria del WWF...

I nanocristalli dorati che raccolgono tutta la luce del sole

I nanocristalli dorati che raccolgono tutta la luce del sole

21 Settembre 2020

Ottimizzare l’energia prodotta dai dispositivi fotovoltaici, recuperando la luce sprecata....

L’intelligenza delle onde

L’intelligenza delle onde

21 Settembre 2020

Un team di ricercatori del Dipartimento di fisica della Sapienza...

GIOVANNI GASTEL. The People I like

GIOVANNI GASTEL. The People I like

21 Settembre 2020

MAXXI, 15 Settembre, 22 Novembre 2020 Al MAXXI in prima...

Alzheimer: perché colpisce di più le donne

Alzheimer: perché colpisce di più le donne

21 Settembre 2020

La riduzione del livello degli estrogeni associata alla menopausa è...

Covid-19: prevedere il decorso analizzando il sangue

Covid-19: prevedere il decorso analizzando il sangue

18 Settembre 2020

Le molteplici possibilità che il sistema immunitario intervenga a difesa...

Nel 2024 il Politecnico di Milano torna nello spazio con ESA

Nel 2024 il Politecnico di Milano torna nello spazio con ESA

18 Settembre 2020

Protagonista nella prima missione spaziale per difendere la Terra dagli...

Lunedì, 01 Gennaio 2018
Lunedì, 01 Gennaio 2018 14:07

Droghe: l’anno della spice

Il rapporto ‘Espad Italia’ sull’uso degli stupefacenti tra gli studenti conferma al primo posto la cannabis, seguita dalla ‘spice’ e dalle nuove sostanze psicoattive (Nps). In crescita l’uso di droga tra le ragazze, seppur con livelli di consumo inferiori ai coetanei maschi. Il documento è coordinato dall’Ifc-Cnr

Lo studio ‘Espad Italia’ dell’Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche (Ifc-Cnr), descrive gli scenari e le tendenze presenti fra i giovani nel nostro paese riguardo all’uso delle sostanze stupefacenti e i comportamenti a rischio correlati: in particolare, le informazioni raccolte relativamente all’uso nel 2016 di alcol, tabacco e droghe tra gli studenti fra i 15 e i 19 anni ci dicono che il 32,9% dei ragazzi, poco più di 800mila, ha utilizzato almeno una sostanza psicoattiva illegale nel corso della propria vita (maschi 37,7%; femmine 28%), mentre il 25,9% (maschi 30,9%; femmine 20,7%, circa 650mila ragazzi) riferisce di averlo fatto nel corso dell’ultimo anno.
“La cannabis si conferma la sostanza psicoattiva illegale più diffusa.

Pubblicato in Medicina

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery