Tutti pronti per l’eclissi In evidenza

Chiara Di Mizio 19 Mar 2015
6561 volte

Quello di domani sarà un evento rarissimo: un’eclissi solare coinciderà con l’equinozio di primavera.
La Luna passerà davanti al Sole e, in base alla localizzazione di ognuno di noi, sarà possibile ammirare il disco solare coperto totalmente o parzialmente: mentre nella Scozia settentrionale si vedrà un disco solare coperto al 97 per cento, a Londra sarà coperto all’84 per cento, a Parigi al 75 per cento, a Madrid al 65 per cento. In Italia si andrà dal 68 per cento di Milano al 50 per cento di Palermo: l’oscuramento comincerà alcuni minuti prima delle 9:30, raggiungerà il massimo verso le 10:30–10:40 e si concluderà poco prima delle 12.

La prossima eclissi solare in Europa, ma solo parziale, sarà visibile dalla Scandinavia l’11 agosto 2018. Per un’altra eclissi totale in Europa si dovrà attendere il 2026.
L’oscuramento solare di domani sarà studiato dal satellite Proba-2 dell’Agenzia Spaziale Europea: le sue osservazioni dallo spazio saranno integrate con le osservazioni terrestri, e saranno utilizzate a scopo scientifico.
Altri satelliti dell’ESA cercheranno di cogliere l’ombra della Luna sulla Terra, come ha fatto l’astronauta Don Pettit, dalla Stazione spaziale internazionale, in occasione dell’eclissi del maggio di due anni fa.

Come seguire l’eclissi

Su internet, a trasmettere le immagini dell’eclissi in diretta saranno, tra gli altri, l’Osservatorio astronomico di Capodimonte e il sito dell’Istituto nazionale di astrofisica.
Sono disponibili altre webcast, come quella dalle Fær Øer. Per gli appassionati di Twitter gli hashtag sono #eclissidisole oppure #solareclipse2015.
Dal vivo, mai guardare il Sole a occhio nudo, né direttamente con binocoli, telescopi, occhiali da sole, vetri affumicati e maschere da saldatore: il rischio di danneggiare gli occhi, anche in modo permanente, è molto alto. È necessario usare gli  appositi occhialini certificati per eclissi che si possono trovare nei negozi di ottica. 

Molti gli eventi in tutta Italia per seguire l’eclissi


L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, per esempio, organizza in collaborazione con il Piano Lauree Scientifiche (PLS) e l'Associazione ScienzImpresa un evento di osservazione del Sole che verrà trasmesso presso l’aula Grassano, Dipartimento di Fisica, Macroarea di Scienze dalle 09:30 alle ore 11:30. L’osservazione all’esterno sarà possibile grazie a tre telescopi, gestiti dall'Associazione ScienzImpresa, che verranno sistemati all'aperto lungo il viale pedonale, di fronte alla Macroarea di Scienze.
È possibile seguire l’evento anche in streaming sul canale youtube SolarTorVergata del Gruppo di Fisica Solare: https://www.youtube.com/channel/UCRY_jfD9pWQQccfAcLLFucA

 

Ultima modifica il Mercoledì, 18 Marzo 2015 15:35
Vota questo articolo
(0 Voti)

Articoli correlati (da tag)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery