Ultimi Articoli

Cancro del seno, anche la flora batterica del tessuto mammario potrebbe predisporre alla malattia
18 Gennaio 2019

La scoperta, frutto di uno studio collaborativo tra la Fondazione...

Scoperta la vera età degli anelli di Saturno: ben più giovani del pianeta, nascono “solo” 100 milioni di anni fa, quando sulla Terra moriva l’ultimo dinosauro
18 Gennaio 2019

I dati da cui è tratto lo studio Sapienza, ora...

I BAMBINI E IL GIOCO: LE REGOLE PER CRESCERE DIVERTENDOSI
17 Gennaio 2019

Ad ogni età il gioco adatto. Nel nuovo numero di...

Senza la molecola della felicità scatta la sindrome maniacale
17 Gennaio 2019

Cosa accadrebbe se il nostro cervello smettesse di produrre la...

Il latte di asina all’olio extra vergine di oliva per i bambini allergici al latte vaccino
16 Gennaio 2019

Il particolare mix che nasce da filiera tutta toscana è...

Dai Primati lezioni di economia
14 Gennaio 2019

I cebi dai cornetti, specie separatasi dall’uomo circa 35 milioni...

Treat vitamin D deficiency to prevent deadly lung attacks
11 Gennaio 2019

Vitamin D supplements have been found to reduce the risk...

OBESITÀ: L'IDROSSITIROSOLO (OLIO D'OLIVA) MIGLIORA LE CONDIZIONI DEL FEGATO GRASSO
11 Gennaio 2019

Lo studio del Bambino Gesù pubblicato su Antioxidant and Redox...

  • 1

 

A 30 anni dalle stragi di Sabra e Chatila la Casa della Memoria e della Storia di Roma, in collaborazione con Zétema Progetto Cultura e l'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune, propone una stimolante esposizione fotografica per ricordare uno dei più efferati crimini di guerra del conflitto mediorientale.

“Notte molto nera. Sabra e Chatila una memoria scomoda” è il titolo della mostra le cui immagini sono state scattate in Libano dalla fotografa ed antropologa Laura Cusano nel settembre del 2010 durante un viaggio al seguito del Comitato per non dimenticare Sabra e Chatila, istituito nel 2000 per volontà del giornalista Stefano Chiarini.

Era il 1982, precisamente tra il 16 e 18 settembre, quando le falangi cristiane del governo libanese attaccarono i campi profughi palestinesi di Chatila e Sabra alla periferia di Beirut, territori posti sotto il controllo dell'esercito israeliano, uccidendo circa 3500 individui compresi donne e bambini. Nonostante tale atto sia stato riconosciuto dalla comunità internazionale quale “crimine di guerra”, ad oggi i responsabili diretti e coloro che diedero l'ordine di esecuzione non sono stati ancora processati.

L'intento della mostra è quello di sottrarre tale massacro all'oblio, rendere omaggio alla vittime ed ai familiari sopravvissuti ed offrire uno spunto di riflessione sulle condizioni attuali dei profughi palestinesi in Medioriente.

 

Medicina

Cancro del seno, anche la flora batterica del tessuto mammario potrebbe predisporre alla malattia

Cancro del seno, anche la flora batterica del tessuto mammario potrebbe predisporre alla malattia

18 Gennaio 2019

La scoperta, frutto di uno studio collaborativo tra la Fondazione...

Paleontologia

Dai Primati lezioni di economia

Dai Primati lezioni di economia

14 Gennaio 2019

I cebi dai cornetti, specie separatasi dall’uomo circa 35 milioni di anni fa, sono...

Geografia e Storia

Una sorgente magmatica profonda sotto l’Appennino meridionale

Una sorgente magmatica profonda sotto l’Appennino meridionale

10 Gennaio 2018

I terremoti della sequenza sismica del Sannio-Matese del 2013-2014 rivelano la presenza di magma...

Astronomia e Spazio

Scienze Naturali e Ambiente

Il clima trasforma l'Artico in un 'nuovo Oceano'

Il clima trasforma l'Artico in un 'nuovo Oceano'

28 Novembre 2018

Report WWF in occasione della Conferenza Sustainable Blue Economy di Nairobi...

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery