In Cina con sicurezza

Walter Pasini 21 Mag 2008
6420 volte

Decine di migliaia di italiani si recheranno nei prossimi mesi in Cina per seguire le Olimpiadi e per visitare un Paese così ricco di storia e cultura, rappresenta un’esperienza indimenticabile.
Ogni viaggio comporta la consapevolezza dei rischi connessi allo spostamento e al soggiorno in un paese straniero: le principali responsabilità che - secondo l’OMS - il viaggiatore deve accettare sono;

  • individuare ed accettare ogni tipo di potenziale rischio
  • seguire con scrupolo le raccomandazioni circa i medicamenti prescritti, le vaccinazioni raccomandate ed altre misure sanitarie
  • pianificare bene il viaggio prima della partenza
  • portare un kit medico e capirne l’uso
  • avere adeguata copertura assicurativa
  • ottenere una lettera del medico circa la prescrizione di farmaci, siringhe ed altro da portare con sé
  • tutelare la salute ed il benessere dei bambini con cui si viaggia
  • evitare di trasmettere malattie infettive contagiose ad altri durante e dopo il viaggio
  • segnalare qualsiasi malattia al ritorno, oltre ad ogni tipo di informazione su tutti i viaggi recenti
  • rispettare il paese ospitante e la sua popolazione.


E’ prudente che le persone con malattie croniche effettuino un check up prima della partenza per non dover ricorrere a cure mediche sul posto.. Sarebbe molto importante, inoltre, che i viaggiatori che si recano in Cina fossero dotati del PASSAPORTO SANITARIO, documento che contiene la storia sanitaria del viaggiatore. Tradotto in otto lingue compreso il cinese, il documento consente al medico che debba prendersi cura del viaggiatore di ricostruire in pochi minuti la sua anamnesi.

Uno dei principali aspetti da considerare per chi si recherà a Pechino è l’inquinamento ambientale: Pechino come molte megalopoli ha alti livelli di inquinamento dell’aria a causa della congestione del traffico stradale e della scarsa considerazione attribuita all’ambiente dal Paese. Le persone più suscettibili all’inquinamento atmosferico di Pechino sono i pazienti con una broncopneumopatia cronica ostruttiva e quelli con asma bronchiale. I primi hanno una ridotta capacità ventilatoria. Le modificazioni indotte dalla malattia sulle vie aeree sono irreversibili con limitazioni permanenti della funzione respiratoria. Nelle fasi più avanzate la BCO è associata a cambiamenti anatomici degli alveoli con distruzione dei setti (enfisema). Queste condizioni limitano fortemente la capacità del viaggiatore di sottoporsi a sforzi ed a raggiungere elevate altitudini. L’asma bronchiale invece, è caratterizzata da una ostruzione delle vie respiratorie di tipo reversibile nei soggetti asmatici certi stimoli, come ad esempio le sostane allergizzanti contenute nell’area di Pechino, possono scatenare fenomeni broncospastici. Le persone che soffrono di patologie all’apparato respiratorio dovranno pertanto effettuare un accurato ceck up prima della partenza e ricevere dal proprio medico consigli personali. Dovranno inoltre mettere in valigia i farmaci loro indicati dal proprio medico considerando la difficoltà di reperirli in loco e considerando altresì il fenomeno della contraffazione dei farmaci così comune in Cina. Tutti gli altri visitatori dovranno evitare di fare footing nella città di Pechino e di fumare tabacco.

Nei farmaci da mettere in valigia non va dimenticato di inserire 1-2 scatole di Oseltamivir, antivirale di provata efficacia nella prevenzione e nel trattamento dell’influenza stagionale ed aviaria. L’influenza aviaria da H5N1 ha fatto in Cina 30 vittime con 20 decessi ed in Cina è stato documentato uno dei rari casi di trasmissione inter-umana. Oltre questo prodotto nella farmacia da viaggio vanno inseriti i farmaci di cui si fa uso abituale in scorte sufficienti a coprire l’intera durata del viaggio, per la difficoltà di reperirli sul posto e per il noto fenomeno della contraffazione dei farmaci,così diffuso in Cina . Non va dimenticato inoltre un farmaco come la rifaximina per il trattamento della diarrea del viaggiatore causata da E.coli e da altri batteri.

Autore: Walter Pasini

Ultima modifica il Martedì, 20 Novembre 2012 15:49
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery