Scienzaonline - Ultimi Articoli

Il calore profondo della Sicilia: elevato, ma non ovunque

Il calore profondo della Sicilia: elevato, ma non ovunque

19 Ottobre 2020

Mappe del tetto del basamento cristallino (A), della Moho (B)...

Ecosistemi: sono più precari se piccoli e giovani, mentre diventano più stabili quando grandi e vecchi

Ecosistemi: sono più precari se piccoli e giovani, mentre diventano più stabili quando grandi e vecchi

19 Ottobre 2020

Il modello biologico deriva dallo studio del lago di Ocrida,...

COVID-19, PEDIATRI DI FAMIGLIA: “EFFETTI SULLA SALUTE PSICO-FISICA DEI BAMBINI. ALLARME VACCINAZIONI E NEUROSVILUPPO”

COVID-19, PEDIATRI DI FAMIGLIA: “EFFETTI SULLA SALUTE PSICO-FISICA DEI BAMBINI. ALLARME VACCINAZIONI E NEUROSVILUPPO”

19 Ottobre 2020

Il Presidente FIMP Paolo Biasci: “Gli effetti dell’epidemia pesano su...

Roma. Massimo Siragusa

Roma. Massimo Siragusa

19 Ottobre 2020

16/10/2020 - 10/01/2021Museo di Roma in TrastevereProgetto fotografico dedicato all’area...

Le fiamme divorano il Kilimangiaro

Le fiamme divorano il Kilimangiaro

19 Ottobre 2020

WWF: creare un sistema di contrasto e di intervento globale...

Health City Manager: un professionista per la salute nelle città al tempo del COVID-19

Health City Manager: un professionista per la salute nelle città al tempo del COVID-19

16 Ottobre 2020

Martedì 20 ottobre alle ore 12, presso la Sala multimediale...

La convivenza uomo orso comincia dalla tavola

La convivenza uomo orso comincia dalla tavola

14 Ottobre 2020

Uomo e orso. Se ne parla spesso in parallelo per...

Le patologie della tiroide nell’uomo: a quali disturbi si va incontro?

Le patologie della tiroide nell’uomo: a quali disturbi si va incontro?

14 Ottobre 2020

Le patologie legate alla tiroide sono fra le più diffuse...

Mercoledì, 12 Luglio 2017

Alcuni batteri geneticamente modificati e in grado di produrre proteorodopsina possono essere utilizzati come minuscoli propulsori in micromacchine invisibili all'occhio umano e la cui velocità di rotazione può essere finemente regolata illuminando con luce verde di intensità controllabile. Lo studio, condotto da un team di ricercatori di Nanotec-Cnr e dell'Università Sapienza di Roma, è stato pubblicato sulla rivista Nature Communication

Molti batteri, come Escherichia coli, sono fantastici ‘nuotatori’, capaci di percorrere più di dieci volte la loro lunghezza in un secondo: approssimativamente, in proporzione, la stessa velocità di un ghepardo. Per muoversi, usano il ‘motore flagellare’, ruotando sottili filamenti elicoidali, i flagelli, a più di cento giri al secondo. Il motore flagellare è una sorta di motore ‘elettrico’, alimentato da un flusso di cariche che la cellula accumula costantemente nello spazio periplasmatico che ne circonda la membrana interna e il meccanismo con il quale i batteri ‘ricaricano le batterie’ prende il nome di respirazione e di solito richiede l'ossigeno. Nel 2000 è stata scoperta mediante la sequenziazione genetica di batteri in campioni di plancton una nuova proteina, la proteorodopsina, che si inserisce nella membrana cellulare, dove utilizza energia proveniente dalla luce per accumulare carica nella ‘batteria’ anche in assenza di ossigeno.

Pubblicato in Tecnologia
 
Brutte notizie per chi, in vista dell'estate, non vuole arrivare in spiaggia color "mozzarella" e pensa di farsi una prima abbronzatura con lampade o lettini solari: l'Oms rende noto che le ricerche dimostrano che le persone che hanno utilizzato un solarium almeno una volta in qualsiasi fase della loro vita hanno un rischio di sviluppare il melanoma del 20% in piu' rispetto a quelli che non hanno mai utilizzato un lettino e il primo utilizzo di lettini prima dell'eta' di 35 anni aumenta il rischio di sviluppare il melanoma del 59 per cento. L'Oms sottolinea le azioni per limitare l'uso di dispositivi artificiali di abbronzatura per ridurre i rischi sanitari associati, come il melanoma e i tumori della pelle anche non melanoma. Per piu' di tre decenni l'esposizione ai raggi ultravioletti (UVR) per scopi cosmetici ha aumentato l'incidenza di tumori della pelle che nel tempo hanno ridotto l'eta' della loro prima apparizione secondo un nuovo rapporto dell'Oms "Dispositivi per abbronzatura artificiale: interventi sanitari pubblici per gestire i lettini".
Pubblicato in Medicina

 

Scienzaonline con sottotitolo Sciencenew  - Periodico
Autorizzazioni del Tribunale di Roma – diffusioni:
telematica quotidiana 229/2006 del 08/06/2006
mensile per mezzo stampa 293/2003 del 07/07/2003
Scienceonline, Autorizzazione del Tribunale di Roma 228/2006 del 29/05/06
Pubblicato a Roma – Via A. De Viti de Marco, 50 – Direttore Responsabile Guido Donati

Photo Gallery